Stakeboard — Extended Development Update #1

Staking Cardano (ADA) has never been so easy

Stakeboard — Extended Development Update #1

Un ecosistema di staking sano ed equilibrato promuoverà naturalmente la decentralizzazione e garantirà la sicurezza della blockchain di Cardano.

Se avete già familiarità con Stakeboard, sentitevi liberi di saltare avanti al nostro “Development Update”, ma poiché questo è il nostro primo aggiornamento settimanale, e alcuni di voi potrebbero avere ancora domande su ciò che la piattaforma offrirà, ecco un breve riassunto di ciò che Stakeboard è e cosa farà:

Stakeboard, una rapida introduzione/panoramica

Stakeboard è una piattaforma di social staking progettata con in mente la finanza decentralizzata (Defi).

La piattaforma aggregherà tutti gli Stake pool Operator (SPO, operatori di stake pool) del network Cardano in un unico luogo, dove i delegators (coloro che forniscono consenso alla rete) possono eseguire ricerche mirate basate non solo su criteri quantitativi, ma anche in base ai loro valori. Quindi, se un delegators vuole sostenere gli SPO singoli, le donne nella blockchain, gli sviluppatori di Cardano, le cause di beneficenza, e/o altre proposte di valore evidenziate sulla piattaforma, possono restringere la loro ricerca per la stake pool giusta per loro in pochi secondi.

Una volta che i delegators trovano una stake pool che pensano sia adatta a loro, Stakeboard fornirà un’interfaccia facile e intuitiva per il loro staking, e un’app di messaggistica per comunicare con i loro potenziali SPOs.

Per gli SPOs che non hanno risorse in ordine di tempo e denaro da impiegare per il marketing della loro Stakepoll, Stakeboard porterà un po’ di equità nel panorama dello staking di Cardano, dando ad ogni SPO uno spazio per presentare le loro proposte di valore alla comunità dei delegators, insieme a strumenti per comunicare facilmente. Stakeboard potenzia i delegators e gli SPO collegandoli, liberando così il pieno potenziale della Proof of Stake in combinazione con il modello eUTXO:

Affinché questo accada, abbiamo individuato i nostri tre pilastri:

  • – Connettere
  • – Ricompensare
  • – Decentrare

Collegando il delegator agli SPOs, portiamo fiducia nell’ecosistema dello staking. Si spera che questa connessione contribuisca ad una rete di Stake Pool più diversificata, inclusiva ed equilibrata. Gli SPO verificati saranno in grado di personalizzare la loro pagina di profilo e attrarre i delegators che corrispondono a loro in vari modi (ad esempio, geografico, missione, visione, ecc.)

Un ecosistema di staking sano ed equilibrato promuoverà naturalmente la decentralizzazione e garantirà la sicurezza della blockchain di Cardano.

Staking è DeFi, ed è ancora agli inizi. Con Stakeboard vogliamo aprire la porta ed esplorare le infinite opportunità finanziarie per far crescere la ricchezza sia dei delegators che degli SPO.

La scorsa settimana è stata ricca di eventi, tra i più importanti uno dei nostri Lead Engineer ha partecipato alla serie di Twitter Spaces ospitati dalla Cardano Foundation Executive Officer Jeremy Firster, dove Giovanni ha discusso con altri collaboratori Open Source di dandelion.link (Cardano APIs as community service), e del ruolo centrale che ha nell’alimentare Stakeboard con i dati on-chain.

Come forse sapete, non abbiamo passato il taglio al Fund6 di Catalyst. Questo non ci ha abbattuto, ma al contrario, ci ha motivato a tornare più forti con più piccole proposte ben definite. Questo significa che la Comunità di Cardano siederà al volante e deciderà attraverso i suoi voti quali caratteristiche saranno implementate per prime su Stakeboard.

Restate sintonizzati e presto ne saprete di più sui nostri piani futuri e sulle proposte di Catalyst.

È ora dell’aggiornamento settimanale sullo sviluppo!

UX Design

Il team è estremamente entusiasta dei progressi fatti sul lato UX. Dopo alcune iterazioni, abbiamo finalmente convergente su quello che sarà il logo di Stakeboard. Il nostro designer lo ha infatti appena finalizzato ed è passato a preparare guide di stile e mock-up. La nostra brand identity è appena stata rilasciata e noi siamo eccitati e speriamo che lo siate anche voi!

Questa settimana abbiamo interessanti aggiornamenti su tre diversi argomenti:

  1.            Alice
  2.             Stakeboard API e integrazioni
  3.             UI di Stakeboard

Alice, the Staking Detective

Come anticipato qualche settimana fa, una delle caratteristiche del portafoglio Stakeboard è un bot chiamato Alice. Alice ascolta gli aggiornamenti di Cardano Stake Pool direttamente dalla blockchain, pubblicando un riassunto sia su Telegram che su Twitter.

Siamo estremamente lieti di aver lanciato ufficialmente Alice!

Alice inizialmente si concentrerà su tutti gli aggiornamenti delle stake pool, come le modifiche a: margine, costi, pegno dichiarato (pledge), chiusura della stake pool, così come le nuove stake pool che vengono istituiti.

In futuro abbiamo in programma di integrare Alice direttamente su Stakeboard, in modo che gli utenti possano essere avvisati degli aggiornamenti dei pool direttamente nel centro di messaggistica. A quel punto, come per tutte le piattaforme social, gli utenti saranno in grado di selezionare quali pool vogliono seguire e ricevere gli aggiornamenti solo per le Stake Pool scelte.

Stakeboard API e integrazioni

La maggior parte del lavoro svolto sulle API si è concentrato sull’espansione delle capacità di Alice. I lavori più rilevanti sono stati:

  • – Aggiunta delle notifiche di chiusura delle stake pool di Alice
  • – Configurazione e integrazione di Alice con Twitter
  • – Profilo utente
  • – Aggiunta gestione profilo utente e immagine di sfondo
  • – Gli utenti possono ora impostare il loro sito web nel loro profilo

– Stake Pool result consistent-shuffling (in breve, dopo la ricerca del pool, i risultati saranno visualizzati senza un ordine particolare per evitare che gli stessi risultati appaiano sempre per primi. Per fare ciò è stato implementato un meccanismo di mischiamento coerente per utente. Un articolo separato su come cerchiamo di essere il più equo possibile e senza pregiudizi sarà scritto a breve)

– Debito tecnico: L’ordinamento e il sourcing degli eventi Stake Pool è stato ritoccato per utilizzare il numero dei blocchi come parametro di paginazione piuttosto che l’id iniziale, interno, del db.

Interfaccia utente di Stakeboard

L’interfaccia utente è passata attraverso alcune iterazioni di miglioramenti basati sul feedback degli utenti, così come aggiornamenti minori e patch.

Lo sforzo maggiore è stato fatto nello sviluppo della pagina del profilo del pool di scommesse. Gli SPO che completano il processo di verifica delle stake pool possono ora impostare la pagina del profilo della loro stakepool, dove aggiungere dettagli come la missione della stake pool e i canali dei social media. Queste informazioni aggiuntive possono essere utilizzate per eseguire una ricerca più dettagliata nella nostra pagina di ricerca avanzata.

Ultimo ma non meno importante, il team è estremamente entusiasta di annunciare che ora è possibile delegare con il portafoglio Nami direttamente da una pagina di profilo del pool di gioco.

In sintesi i lavori che sono stati competati sono:

– Delega con Nami.

– Etichette: introdotte le etichette in stake pool overview e stake pool profile page.

– Integrazione del consistent-shuffling seed.

– Dopo aver impostato il tuo profilo puoi essere indirizzato al tuo profilo della stake pool.

– Debito tecnico: Refactor stake pool overview per i dispositivi mobili.

StakeLabs is an Irish/Dutch corporation.

Follow and join us on our journey!

Website: https://stakeboard.net

Discord: https://discord.gg/S9GRqBErnM

Telegram: https://t.me/StakeboardOfficial

Twitter: https://twitter.com/Stakeboard_

Reddit: https://www.reddit.com/r/StakeboardOfficial/

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *