Stakeboard, piattaforma di social staking

Staking Cardano (ADA) has never been so easy

Stakeboard, piattaforma di social staking

Problemi con l’attuale panorama dello staking:

Attualmente si stima che l’11% dell’ADA in staking sia custodito solo sull’Exchange di Binance. Più del 50% di tutti l’ADA delegati è attualmente delegato a soli 25 proprietari multi-pool. Attualmente gli ADA delegati dovrebbero essere distribuiti più democraticamente, sia per la salute della comunità degli operatori di Stakepool di Cardano, sia per la sicurezza della rete Cardano stessa.

Gli attuali portafogli compatibili con lo staking forniscono ai delegators un numero limitato di strumenti per accertare il rendimento che potrebbero aspettarsi nel delegare ad una determinata stake pool. Ma queste informazioni sono utili solo ai delegators con una solida comprensione del significato di queste metriche. I delegators meno esperti di solito si intimidiscono perché non capiscono appieno il significato di queste misure, e questi sofferenti quando le loro deleghe non producono le ricompense che si aspettano.

Inoltre, per i delegators che cercano di identificare gli stake pool che si allineano con i loro valori, trovare il giusto stake pool diventa spesso una ricerca noiosa e labirintica. Anche i delegators più esperti si ritrovano a fare ricerche sul web di numerosi stake pool senza avere idea di cosa incotreranno, trovandosi a visitare numerosi siti web di stakepool dove non c’è standardizzazione delle informazioni presentate.

Purtroppo molti truffatori stanno sfruttando la buona volontà dei Cardano Stake Pool Operators (SPOs) e dei progetti Cardano, creando degli stake pools truffa. Ci sono truffatori che sfruttano ulteriormente i delegators attraverso account di social network che impersonano SPO. Per la stragrande maggioranza dei delegators che vogliono mettere in staking i loro ADA seguendo un criterio porpous-driven (guidato dallo scopo) – come un pool che utilizza energia rinnovabile, che è gestito in un determinato luogo, che supporta la diversità nella blockchain, ecc – non ci sono modi pratici per verificare la veridicità dichiarazioni fatte dagli SPO.

Attualmente, alcuni scambi centralizzati offrono un rendimento fisso su ADA con due clic del mouse. Con la significativa curva di apprendimento spesa nella prudente delega ad un piccolo SPO e la mancanza di strumenti per favorire la crescita della fiducia nei piccoli SPO, non c’è da meravigliarsi che la maggior parte degli ADA sia delegata a così pochi pool. Se l’equilibrio percepito degli incentivi, per la maggior parte dei deleganti, è destinato a tornare a favore del sostegno di una comunità di SPO sana e in crescita, ci vorranno più di sforzi collettivi di marketing, il sostegno della fondazione Cardano o intenzioni caritatevoli: dovremo rendere più facile, più redditizio e stimolare la fiducia negli utenti di Cardano, guidando la decentralizzazione.

Le soluzioni di Stakeboard

Il nostro team di Stakeboard sta costruendo un mercato di social staking per fornire agli SPO e ai delegators, gli strumenti e gli incentivi, per sostenere un numero crescente di SPO fiorenti.

Stakeboard:

  1. Rendere la delega più facile, più informata e più gratificante;
  2. Promuovere la decentralizzazione favorendo la trasparenza e la fiducia tra SPO e deleganti;
  3. Garantire agli SPO e ai delegators l’accesso a un numero crescente di opportunità commerciali decentralizzate incentrate sullo staking
  4. Esperienza di staking migliorata:

La piattaforma aggregherà tutti le stake pools di Cardano in un unico luogo, dove i delegators possono effettuare ricerche mirate basate non solo su criteri quantitativi, ma anche in base ai loro valori. Quindi, se vogliono sostenere gli operatori di single-pool, le donne nella blockchain, gli sviluppatori di Cardano, le cause di beneficenza, e/o altre proposte di valore evidenziate su Stakeboard, i delegators possono restringere la loro ricerca per la stake pool giusta in pochi secondi.

Per i delegators che trovano la scelta giusta e sono pronti per la delega, Stakeboard fornirà un’interfaccia di staking facile e intuitiva. I delegators avranno un accesso chiaro (ma non invasivo) alle spiegazioni e al significato delle metriche specifiche della stake pool (in modo da poter prendere una decisione informata sullo staking). I delegators saranno anche in grado di porre domande agli operatori di stake pool (SPO) tramite l’applicazione di messaggistica di Stakeboard.

Per gli operatori di Stakepool che non hanno risorse di tempo o denaro da sacrificare in marketing, Stakeboard porterà un po’ di equità nel panorama dello staking di Cardano dando ad ogni SPO uno spazio per presentare la propria proposta di valore unico alla comunità dei delegators, insieme a strumenti per comunicare facilmente ed efficacemente con i loro delegators.

2. Trasparenza e fiducia:

a. Per combattere l’aumento degli stake pools impositori, Stakeboard permetterà agli SPO di verificare la proprietà dei loro stake pools utilizzando un protocollo reso possibile dal CIP (Cardano Improvement Proposal)-022. Inoltre, consentirà agli SPO di collegare i loro stakepool verificati ai loro autentici account social e al sito web. Il nostro team sarà in grado di identificare, segnalare e inviare avvisi agli utenti di Stakeboard su qualsiasi stakepool fraudolento che sostiene di essere di proprietà di un progetto legittimo o del proprietario del pool.

Una delle cose migliori del sistema di staking di Cardano è che non c’è un’alta barriera di ingresso per creare uno stake pool. Ma lo svantaggio di questo è che i cattivi attori possono creare uno o più stake pool con un investimento relativamente modesto. E soprattutto dall’avvento del modello di finanziamento ISO (Initial Stake pool Offering) su Cardano, abbiamo visto un aumento allarmante di stake pool fraudolenti. Detto questo, per dare ai deleganti la fiducia di cui hanno bisogno per abbracciare un maggior grado di decentralizzazione, è fondamentale fornire loro un modo per sapere che stanno interagendo con veri SPO e non con impostori.

b. Alice, Stakeboard’s staking detective, è un bot che analizza Cardano alla ricerca di azioni SPO discutibili e sospette, che potrebbero avere un impatto negativo sulle ricompense dei delegators. Gli utenti, che si iscrivono per un account Stakeboard gratuito, saranno in grado di ricevere notifiche da Alice relative alle loro deleghe.

Le notifiche di Alice, combinate con le metriche delle informazioni sui pool visualizzate su Stakeboard (derivate in parte tramite integrazioni con adapools.org), aumenteranno la fiducia degli utenti nel delegare ai pool più piccoli e meno consolidati. Stakeboard informerà ed educerà i deleganti in anticipo e Alice monitorerà le loro deleghe su base continuativa, così si sentiranno più sicuri nel distaccarsi dalla massa di delegators senza sentire il bisogno di controllare costantemente le loro deleghe.

c. La funzionalità di Stakeboard permetterà ai delegators di verificare le affermazioni degli SPO.

Stakeboard incoraggerà una cultura di “fiducia, ma verifica” nel delegare. Se un delegator non è sicuro che le affermazioni specifiche di una stake pool siano vere (per esempio, che usano prevalentemente energia verde o sono di proprietà di una donna in blockchain), allora l’applicazione di messaggistica di Stakeboard gli permetterà di chiedere allo SPO la documentazione di supporto. Stakeboard fornirà agli stake pools verificati la possibilità di caricare documenti sul loro profilo che provano la verità delle loro proposte di valore.

[Per sapere cosa sta già facendo il team di Stakeboard per combattere le truffe che attaccano la comunità di staking di Cardano e come miriamo a rendere Stakeboard uno degli strumenti più preziosi di Cardano, per disarmare gli attacchi informatici di disinformazione, si prega di controllare la nostra proposta incentrata su questo argomento].

3. Opportunità di business decentrato:

A Stakeboard pensiamo che il consenso Proof-of-Stake (POS) sia il fondamento della finanza decentralizzata (DeFi). Crediamo che il potere del POS combinato con il modello UTXO di Cardano realizzerà il suo pieno potenziale solo quando i delegators di Cardano e gli SPO si uniranno in modi innovativi, consentendo loro di sfruttare le ricompense collettive dei blocchi nella crescita del decentralized business (debiz). La realtà è che, anche se progetti come Stakeboard migliorano la fiducia, la trasparenza e la facilità d’uso nel panorama dello staking di Cardano, un’enorme quantità di ADA rimarrà ancora negli scambi centralizzati, a meno che i delegators non ricevano incentivi finanziari più convincenti verso la decentralizzazione. E noi di Stakeboard crediamo che questo incentivo finanziario sia la possibilità di partecipare alla crescita del debiz incentrata sullo staking. L’avvento del modello di finanziamento Initial Stakepool Offering (ISO) sta già iniziando a mostrare il potenziale e in Stakeboard vogliamo spingere questo potenziale in avanti con prodotti debiz incorporati nella piattaforma Stakeboard – iniziando con i seguenti tre:

a. StakePad

Con Stakepad, gli SPO che vogliono usare le ricompense in blocchi per lanciare e/o far crescere un business (o un’organizzazione non-profit) avranno uno spazio speciale e funzionalità aggiuntive su Stakeboard per realizzare i loro obiettivi imprenditoriali. StakePad consentirà agli stakepool di presentare proposte alla comunità dei delegators, inclusa l’esperienza dello SPO, ciò che lo stakepool intende costruire, quale margine richiederà (in altre parole, quale livello di ricompense ADA i deleganti possono aspettarsi mentre delegano alla stake pool), che tipo di rapporti di progresso saranno forniti e quali benefici (finanziari o di altro tipo) i deleganti riceveranno per delegare alla stake pool.

Inoltre, per i progetti che hanno bisogno di una considerevole quantità di fondi per il lancio, gli SPO avranno la possibilità di fissare un requisito, come un contributo iniziale per il finanziamento, prima di lanciare il loro pool. Se questo requisito viene raggiunto prima di una scadenza indicata nella proposta, lo SPO lancerà la sua proposta dettagliata StakeStarter e riceverà il finanziamento per l’avviamento attraverso Stakeboard, ma se l’obiettivo di finanziamento non viene raggiunto entro la scadenza, qualsiasi ADA fornito per il contribuito al fondo per l’avviamento verrà restituito al/ai contribuente/i.

Essenzialmente, Stakepad mirerà a combinare il meglio dei modelli Patreon e Kickstarter, integrandoli nel meccanismo POS per contribuire a lanciare e sostenere le imprese Cardano.

b. StakeStarter

StakeStarter sfrutterà l’infrastruttura e le risorse di Stakeboard per migliorare il modello di finanziamento dell’Offerta Iniziale di Stake pool. Basandosi sul modello Fair ISO (FISO) di MinSwap, StakeStarter migliorerà ulteriormente l’equità, la fattibilità e l’esperienza del delegators del modello FISO in diversi modi, tra cui:

Stakestarter abbasserà notevolmente la barriera d’ingresso per i progetti Cardano che vogliono raccogliere fondi tramite un FISO, creando così più opportunità per gli SPO e delegators di partecipare alle FISO.

StakeStarter permetterà ai progetti di introdurre criteri per la selezione dei loro stake pools partner che vanno ben oltre i parametri di base come i costi fissi dei pool e i pledges minimi. Se i progetti lo desiderano, saranno in grado di prevedere criteri per includere specifiche stake pools che utilizzano energia rinnovabile, pool di proprietà di donne e/o minoranze, pool situati in regioni specifiche, SPO che sviluppano applicazioni per l’ecosistema Cardano, ecc.

Con StakeStarter, il team di Stakeboard incoraggerà i progetti partner ad optare per un modello ibrido di selezione dei partner degli stake pool, che bilancia l’equità verso gli SPO e la necessità di partecipazione della comunità nel processo di selezione.

c. Opportunity Board

L’Opportunity Board consentirà agli utenti di Stakeboard di pubblicare opportunità di lavoro e collaborazione, per progetti all’interno dell’ecosistema Cardano.

[Per una panoramica più dettagliata degli strumenti che Stakeboard sta costruendo per facilitare nuove opportunità di business per gli SPO e i delegators, si prega di controllare la nostra proposta incentrata su questo argomento].

Roadmap

Challenge question:

Come possiamo promuovere un pool di operatori decentrato, distribuito a livello globale e sostenibile, per gestire la rete Cardano?

Uno dei problemi precedentemente illustrati riguarda la grande quota di ADA delegata da Binance nelle proprie pool e la centralizzazione del consenso in soli 25 proprietari di multi-pool. Il team di Stakeboard crede che il consenso andrebbe distribuito in modo più equo per sostenere la comunità degli SPO e la sicurezza della rete, e che questo si possa ottenere l’ecosistema del conseso in tre modi chiave:

– Collegare gli stakeholder del consenso

– Stabilire fiducia nella decentralizzazione

– Incentivare la decentralizzazione attraverso il De-business incentrato sulle puntate

Problema #1 – La giungla della delega

Gli attuali portafogli compatibili con lo staking forniscono ai delegators un numero limitato di strumenti per accertare il rendimento che potrebbero aspettarsi nel delegare ad una determinata stake pool. Ma queste informazioni sono utili solo ai delegators con una solida comprensione del significato di queste metriche. I delegators meno esperti di solito si intimidiscono perché non capiscono appieno il significato di queste misure, e questi sofferenti quando le loro deleghe non producono le ricompense che si aspettano. Per questo motivo, la maggior parte dei delegators gravita verso i più grandi stakepool e SPOs, e sfortunatamente molti delegators affidano agli exchange centralizzati (CEX) la custodia e la delega del loro ADA.

Inoltre, per i delegators che cercano di identificare gli stake pool che si allineano con i loro valori, trovare il giusto stake pool diventa spesso una ricerca noiosa e labirintica. Anche i delegators più esperti si ritrovano a fare ricerche sul web di numerosi stake pool senza avere idea di cosa incotreranno, trovandosi a visitare numerosi siti web di stakepool dove non c’è standardizzazione delle informazioni presentate. Per i delegators, questo processo è incredibilmente inefficiente. Per gli operatori di stake pool (SPOs), non c’è un “mercato” equo e trasparente dove possono presentare la loro proposta di valore unico alla comunità dei delegators.

Soluzione Stakeboard #1 – Collegare gli stakeholder di consenso

Stakeboard è una piattaforma di social staking progettata con il business decentralizzato (De-Business) in mente.

La piattaforma aggregherà tutti le stake pool di Cardano in un unico luogo, dove i delegators possono eseguire ricerche mirate basate non solo su criteri quantitativi, ma anche sui loro valori. Quindi, se vogliono sostenere gli operatori di singole-pool, le donne nella blockchain, gli sviluppatori di Cardano, le cause di beneficenza, e/o altre proposte di valore evidenziate su Stakeboard, i delegators possono restringere la loro ricerca per la giusta stake pool in pochi secondi.

Per i delegators che trovano la scelta giusta e sono pronti per la delega, Stakeboard fornirà un’interfaccia di staking facile e intuitiva. I delegators avranno un accesso chiaro (ma non invasivo) alle spiegazioni e al significato delle metriche specifiche della stake pool (in modo da poter prendere una decisione informata sullo staking). I delegators saranno anche in grado di porre domande agli operatori di stake pool (SPO) tramite l’applicazione di messaggistica di Stakeboard.

Per gli operatori di Stakepool che non hanno risorse di tempo o denaro da sacrificare in marketing, Stakeboard porterà un po’ di equità nel panorama dello staking di Cardano dando ad ogni SPO uno spazio per presentare la propria proposta di valore unico alla comunità dei delegators, insieme a strumenti per comunicare facilmente ed efficacemente con i loro delegators.

Problema # 2 – Fidarsi… ma verificare?

Le criptovalute sono spesso definite “senza fiducia”, ma questo è vero solo in senso limitato. Posso inviare ADA a un amico senza dovermi fidare dei singoli nodi che compongono la blockchain di Cardano. Ma questo solo perché la teoria dei giochi alla base del meccanismo di consenso proof-of-stake di Cardano, costringe questi singoli nodi ad essere affidabili. Come progettato, il sistema proof-of-stake che mantiene la fiducia degli utenti, premia i buoni attori e punisce quelli cattivi. Ma questo ingegnoso sistema che ci protegge come titolari di ADA, non ci protegge come delegators:

Gli appassionati di Cardano che vivono secondo il mantra “nella decentralizzazione abbiamo fiducia”, si sono senza dubbio trovati a setacciare siti web, comprensibilmente a basso costo, nel tentativo di sostenere un piccolo SPO, ritrovandosi a dubitare se la loro fede nella decentralizzazione significa che devono fidarsi anche di altro, come ad esempio i sito web.

Il problema è che attualmente non c’è modo per i deleganti di sapere se i fornitori di Stake pool sono chi dicono di essere, o fanno quello che dicono di fare. Poiché la crittografia è un’industria nuova e in gran parte non regolamentata, incentrata sulle reti di valuta digitale, è piena di truffe e ciarlatani, e l’ecosistema Cardano non è immune da questo problema: non appena il modello di finanziamento Initial Stake pool Offering (ISPO) è stato introdotto, hanno iniziato a spuntare dei truffatori ISPO. Gli operatori Stake pool a volte vanno off-line per lunghi periodi – o peggio, aumentano drasticamente il loro margine, impattando negativamente le ricompense dei loro delegati. Per tutte le affermazioni filantropiche e orientate allo scopo, che vengono fatte sui siti web di Stakepool, si trovano pochissime prove di queste affermazioni attraverso questi strumenti. Quindi come si fa a sapere di chi fidarsi? Sembra chiaro che, a meno che non stabiliamo una maggiore fiducia del delegante in più SPO, la parte del leone delle deleghe ADA rimarrà su scambi centralizzati e su un piccolo numero di altri stake pool.

Soluzione Stakeboard # 2 – Stabilire la fiducia nella decentralizzazione

Stakeboard favorirà la crescita della fiducia negli operatori di stake pool onesti in quattro modi chiave:

  1. Stakeboard permetterà agli SPO di verificare la proprietà dei loro stake pool: un processo che è paragonabile a come gli utenti di Cardano dimostrano la proprietà delle loro chiavi private (senza condividerle) per transare all’interno della rete, gli SPOs saranno in grado di dimostrare a Stakeboard la loro proprietà delle chiavi private VRF dei loro stakepool, senza dover condividere tali chiavi private VRF con Stakeboard. I proprietari di più pool saranno in grado di verificare la proprietà di tutti i loro pool. Una volta che il loro pool o i loro pool sono verificati, gli SPOs saranno in grado di personalizzare i loro profili, verificare gli account social e collegarli assieme al sito web, al loro account Stakeboard.
  2. Il team di Stakeboard ha ideato metodi affidabili con cui possiamo utilizzare una combinazione di dati on-chain e off-chain per verificare che gli stakepools che si verificanoi su Stakeboard non siano scam o impostori. Saremo in grado quindi di identificare, segnalare e inviare avvisi su qualsiasi stake pool scam (truffa) che afferma in modo fraudolento di essere di proprietà di un progetto legittimo o del proprietario del pool.
  3. Alice, Stakeboard’s staking detective, è un bot che analizza Cardano per azioni SPO discutibili e sospette, che potrebbero avere un impatto negativo sulle ricompense dei delegators. Gli utenti che si iscrivono per un account Stakeboard gratuito saranno in grado di ricevere notifiche da Alice relative alle loro deleghe. Queste notifiche, combinate con le metriche delle informazioni sui pool visualizzate su Stakeboard (derivate in parte tramite integrazioni con il nostro partner, adapools.org), aumenteranno la fiducia degli utenti nel delegare ai pool più piccoli e meno consolidati. Stakeboard informerà ed educherà i delegators in anticipo mentre Alice li coprirà costantemente, così si sentiranno più sicuri nel distaccarsi dal branco di delegators senza sentire il bisogno di monitorare costantemente le loro deleghe.
  4. L’applicazione di messaggistica di Stakeboard permetterà ai delegators di fare la loro “due diligence” sulle affermazioni specifiche degli SPOs, e Stakeboard incoraggerà una cultura di “fiducia, ma verifica” nel delegare. Se un delegator non è sicuro che le affermazioni specifiche di una stake pool siano vere (per esempio, che usano prevalentemente energia verde o sono di proprietà di una donna in blockchain) allora può chiedere una documentazione di supporto. E Stakeboard fornirà alle stake pool verificate la possibilità di caricare e mostrare documenti sul loro profilo che supportano le loro proposte di valore. In futuro, il nostro team potrebbe anche creare un sistema di ricompensa tra gli utenti per incentivare la verifica delle richieste degli stakepool, ma anche senza questo sistema di incentivi siamo sicuri che gli strumenti che forniamo all’inizio, saranno utilizzati per aumentare la trasparenza e la fiducia tra SPO e deleganti.

(Per ulteriori informazioni su come Stakeboard sta combattendo le truffe e gli attacchi di disinformazione su Cardano, visita la nostra proposta Catalyst che affronta questo argomento specifico qui).

Problema # 3 – I deleganti chiedono di più

Oltre alle questioni di facilità d’uso, fiducia e trasparenza, l’ultimo fattore chiave che mantiene le deleghe troppo concentrate è la mancanza di un incentivo convincente per i delegators. Gli scambi centralizzati sono semplici, permettono ai detentori più timidi di essere a pochi click di distanza dalla vendita. Gli stake pool più grandi hanno implicitamente guadagnato la fiducia, spesso sono accompagnati da un SPO carismatico (o almeno personalizzabile). La realtà è che gli incentivi finora impiegati dagli SPO in genere, non hanno portato a una distribuzione diversificata e dispersa delle deleghe. Le cause caritatevoli hanno aiutato a spostare l’ago verso la decentralizzazione, ma un numero crescente di piccoli SPO scarsamente redditizi che si contendono più deleghe, dando quote crescenti in beneficenza, non è un modello sostenibile – non se è l’unico modello. Il problema è che ci sono numerosi SPOs che usano le loro stake pool come piattaforme per finanziare lo sviluppo di cose di valore su Cardano e nelle loro più ampie economie digitali e locali, ma il potere del nuovo paradigma economico a cui Proof of Stake dà origine è ancora da realizzare: i delegators vogliono prodotti e servizi innovativi, guidati dallo scopo; gli stakepools, i loro associati e i membri del team vogliono fornirli; esistono infinite possibilità per questi gruppi di usare il consenso di Cardano come base per la cooperazione economica di base. Ma finora troppo pochi pezzi sono stati messi insieme e se volete una prova di questo basta guardare alla tonnellata di ADA ancora custodita su Binance.

fonte: ADApools.org/grou

Soluzione # 3 di Stakeboard – Incentivare la decentralizzazione attraverso il De-business centrato sulle puntate

In Stakeboard pensiamo al consenso Proof-of-Stake come alla finanza decentralizzata fondamentale (defi). Una quantità di garanzia viene conferita per diventare un validatore di fiducia delle transazioni all’interno di un sistema monetario, mentre le ricompense per i propri sforzi aumentano proporzionalmente al livello di notorietà e fiducia all’interno del sistema. Crediamo anche che i protocolli Proof of Stake raggiungeranno veramente il loro apice, solo quando gli attori della rete richiederanno collettivamente che le strutture economiche reali – imprese reali, innovative e guidate dallo scopo – crescano da questa base finanziaria proof-of-stake. Crediamo che il “Binance Killer” – l’incentivo che permette l’uscita di grandi quantità di ADA degli scambi centralizzati, saranno queste imprese decentralizzate (de-business) che riuniscono SPO, sviluppatori e delegatori per più di ricompense a blocchi, stipendi o interessi del 5%. In Stakeboard, vogliamo fare tutto il possibile per scoprire il potenziale imprenditoriale e di investimento del protocollo proof of stake di Cardano, e a tal fine stiamo costruendo funzionalità di de-business nella piattaforma Stakeboard, iniziando con tre applicazioni correlate:

SeedStake –

Uno spazio sulla piattaforma Stakeboard sarà dedicato agli sviluppatori di Cardano e ad altri imprenditori SPO che cercano di sostenere il loro sviluppo aziendale con ricompense in blocco dal loro stakepool. Simile ad applicazioni come Patreon, gli SPO saranno in grado di pubblicare i progressi dei loro progetti e offrire ai deleganti una varietà di benefici per delegare ai loro pool come ad esempio l’accesso speciale alle applicazioni in fase di sviluppo, token per progetti in fase di sviluppo, dividendi futuri da un business in fase di sviluppo, ecc. Oltre alla necessità di verificare i loro stakepool, gli SPO che vogliono utilizzare questa piattaforma aumentando il loro margine oltre una certa soglia (presumibilmente per accelerare lo sviluppo del loro progetto) saranno soggetti alla “due diligence” del team di Stakeboard, in modo da non compromettere la buona volontà di Stakeboard con gli utenti.

StakeStarter – Il modello FISO (Fair Initial Stake pool Offering) di Stakeboard:

Ai fini della proposta, posso solo dire che abbiamo “escogitato metodi affidabili con cui possiamo usare una combinazione di dati on-chain e off-chain per verificare che quando un SPO fa domanda per essere verificato su Stakeboard, un dato stake pool è associato al progetto e/o al proprietario multi-pool permettendo loro di verificare la proprietà delle loro stake pool”. Simile a come gli utenti di Cardano non hanno bisogno di condividere le loro chiavi private, ma delle loro chiavi private al fine di transare con la rete, senza dover condividerle. Per i delegators accorti e delegators istituzionali che sempre in maggior numero si uniranno, senza dubbio, alla comunità Cardano in futuro, non sarà sufficiente per un operatore di Stakepool dichiarare che utilizzano energia rinnovabile o operano da una data posizione o stanno lavorando su questo o quel progetto. I delegators vogliono prove, quindi Stakeboard sta creando un sistema in cui gli SPO possano presentare un pacchetto di prove a Stakeboard per dimostrare le loro dichiarazioni. Se dimostrano adeguatamente una rivendicazione, gli SPO riceveranno un certificato di verifica e un NFT allegato che li differenzia sulla piattaforma. Poiché le loro rivendicazioni sono state verificate, i loro pool appariranno in modo più visibile nelle ricerche rispetto ai pool che fanno quelle rivendicazioni ma non le hanno fatte verificare. I delegators saranno anche in grado di filtrare le loro ricerche per visualizzare solo le richieste verificate.

In secondo luogo, Stakeboard darà più fiducia ai delegators guardangogli le spalle. Gli utenti con un account gratuito su Stakeboard possono scegliere di ricevere notifiche via e-mail da Alice, il detective di Stakeboard, che analizza la rete Cardano per azioni di Stake pool discutibili e sospette, che potrebbero avere un impatto negativo sulle ricompense dei delegators. Parte del motivo per cui così tanti delegators gravitano verso grandi stakepool è: 1) confidano che (dal momento che la massa di delegati è lì) questi grandi pool devono almeno essere attori in buona fede; 2) la maggior parte dei delegatori non hanno il tempo di badare al loro operatore di stake pool su Yoroi o Daedalus, per assicurarsi che stiano agendo in buona fede. Ma con Alice che gli guarda le spalle, più delegatori avranno più fiducia nel sostenere le stake pools più piccoli e meno affermati.

Abbiamo scritto 3 proposte, che potete trovare su Ideascale, dateci un’occhiata e se supportate la proposta lanciateci qualche applauso e feedback! Grazie e buona lettura.

  1. Stakeboard: Piattaforma di social staking: https://cardano.ideascale.com/a/dtd/Stakeboard-Social-Staking-Platform/383858-48088
  2. Oltre l’ISO: finanziamento guidato dagli SPO https://cardano.ideascale.com/a/dtd/Beyond-ISOs-SPO-driven-Funding/384955-48088
  3. Difendere l’ecosistema staking di Cardano: https://cardano.ideascale.com/a/dtd/Defending-Cardano-Staking-Ecosystem/384952-48088

Follow and join us on our journey!

Website: https://stakeboard.net

Discord: https://dsc.gg/stakeboard

Telegram: https://t.me/StakeboardOfficial

Twitter: https://twitter.com/Stakeboard_

Reddit: https://www.reddit.com/r/StakeboardOfficial

Tags: , , , ,